Obblighi derivanti dalla normativa recente

(legge n°90/2013)

Per Amministratori di condominio,

Notai, Costruttori, Proprietari di immobili

 

 

 

 

Amministratori di condominio

Controllo e manutenzione degli impianti di climatizzazione (Art.12, comma 5 legge 90/2013)

L'amministratore del condominio, o l'eventuale terzo responsabile deve provvedere alla operazioni di controllo e manutenzione degli impianti di climatizzazione secondo quanto stabilito dall'articolo 7, comma 1

Qualora non provveda è punito con la sanzione amministrativa non inferiore a 500 euro e non superiore a 3.000 euro

 

Notai

Obbligo allegare attestato di prestazione energetica (art.6, comma 3 bis legge 90/2013)

L'attestato di prestazione energetica deve essere allegato al contratto di vendita, agli atti di trasferimento di immobili a titolo gratuito o ai nuovi contratti di locazione, pena la nullità degli stessi contratti.

 

Costruttori

Nuova costruzione e ristrutturazioni: obbligo produzione APE(art.6, comma 1 legge 90/2013)

L'attestato di prestazione energetica degli edifici è rilasciato per edifici o le unità immobiliari costruiti, venduti o locati ad un nuovo locatario a cura del costruttore.

Sanzioni(art.12, comma 7 legge 90/2013)

In caso di violazione dell'obbligo di dotare di un attestato di prestazione energetica gli edifici di nuova costruzione e quelli sottoposti a ristrutturazioni importanti, il costruttore o il proprietario è punito con la sanzione amministrativa non inferiore a 3.000 euro e non superiore a 18.000 euro.

 

Proprietari di immobili

Edifici esistenti: obbligo produzione APE(art.6, comma 1 legge 90/2013)

  • Per edifici esistenti, l'attestato è prodotto a cura del proprietario dell'immobile (comma1)
  • Nel caso di vendita, di trasferimento di immobili a titolo gratuito o di nuova locazione di edifici o unità immobiliari, il proprietario è tenuto a produrre l'attestato di prestazione energetica di cui al comma 1.(comma 2)
  • In tutti i casi, il proprietario deve rendere disponibile l'attestato di prestazione energetica al potenziale acquirente o al nuovo locatario all'avvio delle rispettive trattative e consegnarlo alla fine delle medesime;
  • In caso di vendita o locazione di un edificio prima della sua costruzione, il venditore o locatario fornisce evidenza della futura prestazione energetica dell'edificio e produce l'attestato di prestazione energetica entro quindici giorni dalla richiesta di rilascio del certificato di agibilità.

Edifici pubblici con superficie utile totale superiore a 500 mq: obbligo produzione APE(comma 6)

Obbligo al proprietario o al soggetto responsabile della gestione, di produrre l'attestato di prestazione energetica entro centottanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente disposizione

Obbligo di affiggere l'attestato di prestazione energetica con evidenza all'ingresso dell'edificio stesso o in altro luogo chiaramente visibile al pubblico.

Annunci commerciali: obbligo indicare prestazione energetica (comma 8)

Nel caso di offerta di vendita o di locazione, i corrispondenti annunci tramite tutti i mezzi di comunicazione commerciali riportano gli indici di prestazione energetica dell'involucro e globale e globale dell'edificio o dell'unità immobiliare e la classe energetica corrispondente.

Obbligo deposito relazione tecnica di rispondenza alle norme energetiche (art.7, comma 1 legge 90/2013)

Il proprietario dell'edificio, o chi ne ha titolo, deve depositare presso le amministrazioni competenti, in doppia copia, contestualmente alla dichiarazione di inizio dei lavori la relazione tecnica di progetto attestante la rispondenza alle prescrizioni per il contenimento del consumo di energia degli edifici e dei relativi impianti termici

Sanzioni per il proprietario (art.12, comma 1 legge 90/2013)

  • Per mancato controllo e manutenzione degli impianti di sanzione amministrativa da 500 a 3.000 euro. (comma 5)
  • Per mancata produzione dell’APE in caso di nuova costruzione o ristrutturazione, da 3000 a 18000 euro (comma 7)
  • Per mancata dotazione dell’APE in caso di vendita, da 3000 a1800 euro (comma 8)
  • Per mancata dotazione dell’Ape nel caso di nuovo contratto di locazione, da 300 a 1800 euro (comma 9)
  • Per mancata indicazione dei parametri energetici nell'annuncio di offerta di vendita o locazione, da 500 a 3000 euro (comma 10).